Grazia Procino




Volontà di vivere


Vivo
a dispetto
delle ferite
profonde
laceranti
che ancora mi sanguinano dentro.
Vivo
nonostante le coltellate
inflitte al mio corpo
devastato,
non più risarcito di vita.
Vivo
solo dentro
i miei figli,
quelli che  hanno rapito
le capriole gioiose
del mio cuore

 

e lo fanno vivere.
 Poesia d’amore e di pianto
Voglio essere vento per accarezzarti i capelli
voglio essere pioggia per poggiarmi sulle tue spalle
voglio essere sole per cospargere il tuo corpo di allegria
voglio essere nebbia per nascondere il tuo dolore
voglio essere grandine per incidere nel tuo cuore
parole di consolazione,
voglio essere ombra per proteggerti
dalle tue insolazioni di malinconia struggente.
Tu che hai il corpo oltraggiato
dalla furia smaniosa del possesso,
tu che non irradi più di sorrisi
l’aria d’intorno.
Non sono più
Nei tuoi occhi
ho visto la dolcezza divenire
furia
nel tuo sguardo ho visto
d’un colpo
svanire l’amore.
In un istante
sono stata
annullata.
L’inverno del cuore

 

Secchi i rami
morte le foglie
pioggia battente

 

freddo pungente

 

buio fitto che copre

 

la mente.

 

L’inverno del cuore.

 

 

Da quando mi hai deturpato il viso.
 
 
 
Inerte
Non ricordo più
i guizzi incantevoli
di risa irresistibili
quando ero fiduciosa
del mondo e
degli uomini,
quando i giorni
li costruivo
senza ansia
ed erano miei, solo miei.
Poi …
Sento
addosso, ancora,
le mani prepotenti
il volto bestiale
l’alito che mi ha
prosciugato l’anima,
mi ha reso inerte.
 

9 commenti Aggiungi il tuo

  1. Dalila Bellacicco ha detto:

    Sono versi di una struggente bellezza… Ogni titolo evoca e scolpisce gli istanti vissuti, con una diversa luce, da una diversa prospettiva.
    Una struggente bellezza che rende accettabile quel che la mente ed il cuore rifiutano: la violenza, uno squarcio di anti-umanità,, di non amore… un buco nero che ingoia la luce e quella parte di sé che crede nell’amore.
    Sono versi di una struggente bellezza anche quando le parole graffiano come schegge di vetro e il ricordo torna a sanguinare. Schegge che feriscono il presente e lasciano entrare lame di luce provenienti da un altro universo, quello del “prima”, di quando il tocco dell'amore era solo dolcezza, non rabbia, non paura, non terrore.
    Il tema esige un intimismo doloroso ed empatico, che pur portando giù, in profondità il lettore, non spegne il respiro. Al contrario, in una sorta di liquidità i pensieri fluttuano leggeri, stemperando la percezione del dolore, lavando le ferite, cauterizzando l'atto stesso di violenza rivissuto ed esorcizzato attraverso i versi.
    Il potere taumaturgico della poesia sa curare atrocità e annodare lembi di ferite slabbrate. Ed il poeta, sciamano di parole, assorbe ogni dolore, lo fa suo poi cerca dentro di sé ampolle limpide in cui immergersi in catartica contemplazione per purificarlo e coglierne l’essenza.
    Le cicatrici restano. E disegnano nuove geografie nell'animo, terre senza nome da percorrere per ritrovarsi e ritrovare fiducia in quello sguardo, in quella carezza che si posano sul tatuaggio disegnato dai versi, per colorare di speranza il futuro. Domina in “Poesia d'amore e di pianto” il coraggio di staccarsi per osservarsi con oggettività, di dar vita ad una lei o un lui, ad una madre, un padre, un amante, un compagno, un'amica… un virtuale “altro” che attraverso la consapevolezza possa ingabbiare lo sgomento, arginare il dolore, comprendere… E mantener viva una scintilla di speranza. Dietro ogni tempesta, anche la più cruenta, un arcobaleno è in agguato.
    Non è un caso che “Volontà di vivere” apra questo percorso poetico. Il messaggio giunge forte e chiaro… la ferita più crudele che la violenza può infliggere è spegnere questa volontà, permettere che accada è armare quella violenza di un potere che non può e non deve possedere.
    Nascono così i versi di Grazia Procino. Nel dolore, nella gioia, nell’indignazione, nel civismo, nel quotidiano esserci, nello sguardo attento alle realtà che intercetta, per aiutarci a comprendere, amare, lottare. Sempre.

    "Mi piace"

  2. Marilena Chiari ha detto:

    versi bellissimi e struggenti, non so dire esattamente quale sia la più bella, veramente da leggere attentamente , ho condiviso in tutti i miei siti.. Bravissima

    "Mi piace"

  3. Lu ha detto:

    Se dovessi trovare un aggettivo per descrivere la sua sensibilità, sarebbe “unica” .. I suoi versi toccano le corde più profonde dell'animo e le accarezzano con toni di dolcezza e di rimprovero, che svegliano le coscienze.
    Complimenti.
    Lucia

    "Mi piace"

  4. fioly ha detto:

    Un tema molto delicato trattato con dolcezza e intensità. Brava davvero

    "Mi piace"

  5. Paola Caldarini ha detto:

    Poesie belle, profonde, struggenti: il canto di un'anima triste avvolta dall'amore per i propri figli. Dolcezza infinita.

    "Mi piace"

  6. Mara ha detto:

    Dalla sapienza delle parole riecheggia un’anima pura che si presta a un tema tanto profondo ,e tanto forti sono i sentimenti che suscitano queste poesie. Ogni singola ,delicata parola fa tuonare le coscienze. BRIVIDI.

    Piace a 1 persona

  7. Milena Dozzo ha detto:

    Nella loro diversità, pur trattanfo lo stesso tema, le cinque poesie so molto belle ed emozionanti. Mi sono piaciute, soprattutte.”Poesia d’amore” e di pianto”e ” Non sono più” : nella prima si avvertono amore , comprensione e speranza; in “Non sono più” si percepiscono lo stupore, la delusione, il silenzio…… da brividi.

    "Mi piace"

  8. Donatella ha detto:

    La spontaneità con cui, armoniosamente ,le parole di queste poesie si susseguono, dando vita ad un sensibile tripudio di emozioni e suggestioni, riflettono la purezza, l’attenzione, la delicatezza e l’umiltà di sentimenti nascosti, per troppo tempo rimasti chiusi e immobili dentro l’anima ma che finalmente sbocciano, si liberano e prendono forma in questi capolavori.

    "Mi piace"

  9. Voti utili ai fini del concorso 8

    "Mi piace"

Rispondi a Marilena Chiari Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...