Anna D’Auria

I versi che seguono illustrano il sentire di una donna che si trova, suo malgrado, a subire violenza fisica e morale dal marito. Questo è il suo percorso, dall’incredulità alla rinascita.

Con lo sguardo
perso nel vuoto
penso a me
al mio corpo
alla persona che amo
a cosa lascio fare
a cosa voglio davvero
ho freddo nel cuore
ho ancora addosso
sangue e saliva
da ieri sera
ho dormito così
senza forza di lavarmi
senza speranza
senza futuro
Mi vergogno tanto e
ho paura di me.

******

Dov’è l’aria? Dove la luce. Soffoco.
Sento le sue mani, mi offendono, mi umiliano
Non un bacio, non una carezza
Due dita, poi tre
invadono il mio spazio interiore
creano piccoli graffi
dentro di me
brucia
fa male
sei dentro
sbrigati almeno
ma no
sei lì
indugi
cerchi altre strade
prendi ciò che vuoi
un involucro vuoto
lontano da me.

*******

Stupida
inutile donna
non servi
non sei niente
creata per compiacere
creata per servire
dove vuoi fuggire
non sei nessuno
non puoi vivere senza di me
lodami
compiacimi
dammi piacere
cucina per me
in silenzio
sconfitta.
Taci.
Donna
inutile creazione
essere inferiore.

********

Cerco uno spazio
dove potermi rifugiare
lontano dal tuo sguardo predatore
aliena da una vita
che non mi appartiene
lontana dalle tue mani
che torturano il mio corpo
lacerano la mia anima
piegano la mia volontà.
Vorrei essere invisibile
così non potresti raggiungermi
non potresti più farmi male
Vorrei guarire dalla paura
vorrei correre verso la luce.
Vorrei dissolvermi
in un mattino
spendente
di vita e colori
di calore
che non ricordo più.

********

Haiku

Viso di bimba
Anima spezzata
inatteso destino.

39 commenti Aggiungi il tuo

  1. Jenny Brunelli ha detto:

    Che angoscia! Sensazioni condivise da ogni donna che ha subito violenze. Grande Anna Maria, sei riuscita in pochi versi ad esprimere l'essenziale.

    "Mi piace"

  2. Crude e allo stesso tempo delicate, nascondono un dolore profondo, senza fine. Brava!

    "Mi piace"

  3. Giovanna Avignoni ha detto:

    Non può essere realtà, nessuno è inutile, nessuno è nato per essere usato e abusato. Scappare e denunciare, questo va fatto. Liberati donna, il mondo ti vuole libera. Complimenti all'autrice.

    "Mi piace"

  4. Davide ha detto:

    Parole si delicate, ma che nascondono troppa violenza. ANNA D'AURIA BASTA!

    "Mi piace"

  5. Olga Gnecchi ha detto:

    Si dovrebbe appartenere solo a se stessi e concedersi agli altri per essere amati e rispettati, non per essere annientati dalla cattiveria o dalla vigliaccheria altrui. Complimenti Anna Maria, versi semplici ma efficaci.

    "Mi piace"

  6. anna d'auria ha detto:

    Speriamo serva a rendere consapevoli tante donne che rischiano la vita e non lo sanno.

    "Mi piace"

  7. Antonio Milicia ha detto:

    Parole che come un coltello scavano nell'intimo femminile, e lasciano squarci non rimarginabili. Anna d'Auria scuote e percuote lasciando il segno. Bravissima

    "Mi piace"

  8. Angelo Russo ha detto:

    Frasi che rispecchiano in pieno lo stato d'animo di una persona che vive questa realta'.complimenti

    "Mi piace"

  9. Anna D'Auria ha detto:

    Grazie Angelo. Detto da un uomo, vale di più.

    "Mi piace"

  10. Anna D'Auria ha detto:

    L'idea è quella: scuotere e far riflettere.

    "Mi piace"

  11. Antonella Cataldo ha detto:

    Che sia in versi o in prosa la paura resta .
    Il bello non è aver paura ma riuscire a sconfiggerla per una sorta di rinascita e di ribellione verso quegli aguzzini che ti imprigionano e ti picchiano, stuprano, o semplicemente annullano.
    Non tutte abbiamo tale coraggio, trovarlo sarebbe il coraggio vero.
    Ottimo Anna

    "Mi piace"

  12. Rita Francese ha detto:

    Dolore, vergogna e rassegnazione, voglia di annullarsi. Acuta e terribile la descrizione dell’ essere che ha poco di umano che commette e reitera la violenza. Mi ha commossa.

    "Mi piace"

  13. GiancarloGesualdo ha detto:

    Posso unirmi umilmente a quello che hanno già detto tutti gli altri che ho letto –

    "Mi piace"

  14. Marta Paiano ha detto:

    Versi toccanti, rappresentano pienamente un abisso !

    "Mi piace"

  15. Fernanda ha detto:

    Descrizione molto realista, sembra di avere davanti la scena. Le tue parole riescono a raccontare bene anche i pensieri e le emozioni della donna Complimenti sinceri.

    "Mi piace"

  16. Rosaria Ferrara ha detto:

    Cara Anna, il linguaggi diretto sembra voler riproporre la brutalità delle offese. Non proponi orpelli, metafore, nulla che possa rendere più digeribile la scena di una donna offesa. Scelta coraggiosa! Brava!

    "Mi piace"

  17. LOREDANA PREDA ha detto:

    Avevo già commentato questi versi della nostra amica, però oggi ho notato che il mio commento non è stato pubblicato. Rinnovo il mio apprezzamento.
    Lo haiku condensa in sé un intero ciclo evolutivo della donna, quella dal destino spezzato. Ottima prova!

    "Mi piace"

  18. Lucrezia Recchia ha detto:

    Un grande forte dolore 😥
    Bravissima Anna

    "Mi piace"

  19. Francesca d'Ambrosio ha detto:

    Profonda,bellissima, terribile

    "Mi piace"

  20. Elvira Rossi ha detto:

    Nei versi di Anna D’Auria sentiamo il dolore lacerante di una donna, che inizialmente sembra quasi restia a riconoscere le violenze e a ribellarsi.
    Significativi sono i versi “ Mi vergogno tanto e ho paura di me”, che esprimono sentimenti contrastanti. La vergogna, che dovrebbe appartenere a chi esercita la violenza, si impossessa di chi la subisce e trasferisce sulla vittima sensi di colpa, che la rendono più fragile.
    I versi “non un bacio , non una carezza” tradiscono uno stato di confusione e di conflittualità della donna che, mentre viene umiliata, manifesta un desiderio nostalgico di una tenerezza negata.
    “Vorrei guarire dalla paura”, un’espressione, che allude al desiderio della donna di reagire e “correre verso la luce” .
    Nei diversi componimenti, con delicatezza d’immagini, Anna D’Auria rappresenta la drammaticità di un percorso lento e doloroso, vissuto da tante donne.

    Piace a 1 persona

  21. Salvatore Barbaro ha detto:

    Versi toccanti e struggenti! Brava!

    Piace a 1 persona

  22. Antonella ha detto:

    Parole che colgono in pieno il dolore delle donne… complimenti Anna

    "Mi piace"

  23. Giuseppe ha detto:

    Descrive pienamente la crisi dell’uomo moderno.

    Piace a 1 persona

  24. Rosa Grimaldi ha detto:

    Tosta, mi piace. Bravissima Anna ❤

    "Mi piace"

  25. Serenella Garibaldo ha detto:

    L’umiliazione e il dolore scorrone tra le parole delle poesie. “Prendi ciò che vuoi un involucro vuoto lontano da me”: nulla di più struggente che l’abbandono di se stessa nel tentativo di trovare rifugio altrove. Complimenti.

    Piace a 1 persona

  26. Orlando ha detto:

    bravissima veramente belle

    "Mi piace"

  27. Olga Liguori ha detto:

    Versi molto profondi che rispecchiano la tragica rassegnazione di tante donne sole, vittime di uomini che valgono meno di niente… reagire, reagire, e reagire… la vita è una sola e noi donne, tutte, meritiamo rispetto e dignità…complimenti Anna ❤

    Piace a 1 persona

  28. IMMA ha detto:

    Riprendo il commento di Davide.. Parole delicate, sí… e che riescono ad esprimere ed a rendere esplicita a fondo la violenza fisica e altresí morale che potrebbe subire qualsiasi donna, anche quella che apparentemente sembrebbe condurre una vita normale. Io dico BRAVA ANNA D’AURIA.

    "Mi piace"

  29. Grazia ha detto:

    L’amore, quello vero, è dono di sé all’altro. Dono fa rima con amore; il possesso, la violenza non hanno nulla a che vedere con l’amore. Si posseggono le cose non le persone.
    Le madri dovrebbero insegnarlo ai figli fin dalla culla, dovrebbero insegnarlo con l’esempio.
    Le compagne di vita dovrebbero pretendere rispetto.
    Questo in un mondo dove tutto fila liscio come in un film americano con il lieto fine.
    Nella realtà di tutti i giorni le donne fanno fatica a farsi accettare e il pregiudizio di genere è duro a morire. In fondo chi ha bisogno di possedere una persona è solo una persona narcisista e debole.
    Belli e terribili i versi che ho letto e tristi perché ancora una volta una donna è sola con il suo dolore.
    Coraggio Anna, non arrenderti.

    Piace a 1 persona

  30. Lucia ha detto:

    Parole che scuotono e che fanno toccare al lettore, il dolore provato da queste donne abusate.
    Bravissima Anna D’Auria

    "Mi piace"

  31. Francesca ha detto:

    Mamma mia,
    Fa riflettere tanto… divrebbero leggerla in molti

    "Mi piace"

  32. Ambra ha detto:

    Triste, profondo, commovente.
    Ma una lucina brilla, continua a seguire quella piccola luce

    "Mi piace"

  33. Jessica ha detto:

    Non sono una persona di molte parole, ma… veramente toccanti!!!

    "Mi piace"

  34. Pierpaolo ha detto:

    Non so dire tutte le emozioni e sensazioni che mi hanno invaso il corpo la mente il cuore e l’anima.
    So solo che le lacrime scendevano intanto che leggevo offuscandomi la vista, al contempo le carni mi si indolensivano quasi come se fossi io a vivere tutto ciò.
    Complimenti parole dure che ti marchigiano.
    Bravissima.

    "Mi piace"

  35. Antonella Bellabona ha detto:

    Si percepiscono molto bene il dolore, la rassegnazione, l’infinita tristezza.
    Complimenti! Davvero brava!

    "Mi piace"

  36. Alessandra ha detto:

    Brava Anna

    "Mi piace"

  37. Rosanna Ferrara ha detto:

    Forti toccanti incisive. L’eco rimbomba nel corpo e nell’anima. Grande Anna

    "Mi piace"

  38. Picerno Luisa ha detto:

    Versi veramente toccanti. Bravissima Anna.

    "Mi piace"

  39. Voti utili ai fini del concorso 38

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...