Benedetta Pati

558

FUGA
Il silenzio della notte
accompagna la mia strada,
le mie viscere son rotte:
sono sola, ovunque vada.

Lui non c’è, ormai è andato,
vorrei ridere, impazzire,
il mio corpo è sgretolato,
vorrei vivere e gioire.

Non ho nulla, sono sola,
sola come una farfalla
che non sa come si vola
e non sa come si balla.

Le mie ali son spezzate,
non ho forza ne coraggio,
chiedo aiuto, dolci fate,
chiedo solo un vostro raggio.

Mi ci aggrapperò, sincera,
con lui fuggirò lontano,
non sarà più sempre sera
e mai più morirò invano.

SBAGLIATA SOLITUDINE
Sognavo nella notte di averti a me vicino
Guardavo, vedevo, un adulto, piccino;
volevo ai tuoi occhi essere carezza
ma ciò che percepivo era l’incertezza
di un amore spento senza giorni nuovi
di un passato vecchio, pieno di rancori.

Un bacio, solo un bacio, questo avrei voluto,
un grido forte al cuore è quel che ho ricevuto.
Vederti andare via, vedermi sola e chiusa
in un casa orrida, in una triste accusa:
averti dato sempre, di me, ciò che volevi
avere ricevuto, paure e dispiaceri.

SCONTRO
Sembrò difficile comunicare
ciò che ella provava a dire,
occhi pesanti, senza guardare,
restavan fissi sul suo imbrunire.

Faceva notte, notte era già,
piccola e nuova una città
attese il rientro, mamma paziente,
dei figli ribelli, per ore lente.

Difficile era, lui non capiva,
lo sguardo immobile nel bel passato,
come una piatta e inutile riva
immobile sempre in quel dolce stato.

Notte di loro non si curava,
solo gioiosa e bella aspettando,
un orizzonte assente scrutava
il nulla e il tutto, sola, mirando.

Mai si incontraron, pur sempre assieme
lui silenzioso le vide gli occhi,
lei spaventata come chi teme
di un orologio i lenti rintocchi.

CORAGGIO D’AMORE
-Dove andiamo, che mi fai?-

-Fa silenzio e non parlare-.

-Dimmi, amore, come stai?-

-Non guardarmi, non fiatare-.

-Ho paura, faccio bene?-

-Non hai più chi ti sostiene.
E ora basta. Sta a sentire:
non vorrei farti soffrire,
perciò zitta, chiudi gli occhi,
prima che la notte scocchi-.

Questo è ciò che ricordava
quando giunse in ospedale:
quel qualcuno che l’amava
le faceva molto male.
Lei però non lo diceva
non aveva colpe o accuse
lei da sola, sol piangeva
chiusa in mille atroci scuse.
Poi morì, povero fiore,
se ne andò senza fiatare
or di lei resta il dolore
e la voglia, ancor, di amare.

RASSEGNAZIONE

Fatico, salgo, scendo,
ho mille esitazioni,
corro, torno, spendo,
non ho che delusioni,
parlo, piango, rido,
non riesco più a capire,
scrivo, strappo, sfido,
se vivere o morire.

Aggrappata sono
ad un turbine violento
E come un lampo, tuono
Senza mai un lamento.
Vorrei gridare forte
La mia disperazione,
Le storie mie contorte
Renderle illusione.

Svegliarmi un giorno sola
E accorgermi felice
Che ciò che mi consola
È questa mia cornice
Un tempo bianca e docile
Ma oggi ormai spezzata
Dal corpo ormai difficile
In cui mi hai trasformata.

213 commenti Aggiungi il tuo

  1. Luca ha detto:

    Molto brava Benedetta!! Complimenti.

    "Mi piace"

  2. mimmo ha detto:

    Complimenti sei bravissima 😊

    "Mi piace"

  3. Chiara ha detto:

    Molto molto belle, complimenti

    "Mi piace"

  4. Fabiana ha detto:

    Sono commossa, provata e commossa. Complimenti vivissimi.

    "Mi piace"

  5. antonio ha detto:

    sorpreso…piacevolmente…molto brava..RASSEGNAZIONE

    "Mi piace"

  6. Charles Kal ha detto:

    sorpreso piacevolmente…molto brava….RASSEGNAZIONE

    "Mi piace"

  7. Stefano ha detto:

    Brava. La poesia è la voce del cuore.

    "Mi piace"

  8. Voti utili ai fini del concorso 208

    "Mi piace"

  9. controvoci ha detto:

    complimenti, molto belle!

    "Mi piace"

  10. Fabrizio Augugliaro ha detto:

    Le emozioni che trapelano dalle parole riesco ad arrivare diritti e a farti vivere quello che loro voglio comunicarti!

    "Mi piace"

  11. Giulio ha detto:

    “Coraggio d’amore” wow!!

    "Mi piace"

  12. Matilde Ing ha detto:

    Benedetta, mi sono venuti i brividi! Complimenti!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...