Maria Cannito

bambino-piccolo-solo.jpg

UN SILENZIO DI BIMBA

 

Non sapeva cosa fosse;

aveva freddo, solo freddo alle mani

ma si accorse ch’erano divenute gelide

ne avevano perso il colore,

nell’intimo si abissò.

 

Doveva essere un luogo fanciullesco quel cavallo giallo

fatto di ritorni pieni di racconti,

invece scoprì il silenzio

serrato

nascosto.

Scoprì che le mani

non si sporcano di terra

n’è d’inchiostro

ma del buio degli uomini.

 

 

ADOLESCENZA

 

Ed era rosso quel numero

che non voleva mai arrivasse,

come le gote nascoste tra le ferraglie

velate da una pesante tendina;

non temeva più lo spazio ma il tempo,

affossato velocemente

prima che qualcuno facesse il suo nome.

 

 

NON SON 18

 

Di maggiore non aveva l’età

ma ciò che trasformandosi in forza continuava;

ogni parola

incisione,

ogni gesto

screzio;

un macero di carbone in viso

e nella pelle vocaboli di marruca.

 

Sul soffitto

barriti capovolti

trascinati da una falsa scienza

rivoltavano l’anima su brace ardente.

Fu il cielo a sollevarla da terra

e

a ricolmare i sui occhi di speranza.

 

 

 

DONNA SII FORTE

 

Non temere donna

sii forte,

perché hanno mangiato di te

perché tu lo hai voluto

e questa tua donazione sia la tua forza;

non temere donna

sii forte;

perché la tua anima può toccare le stelle

e farle nascere,

non possono parole toglierti la vita

perché sei stata tu a donarla,

non temere donna

sii forte;

non possono che le tue mani insegnare carezze,

voltati,

indica,

le tue mani correggono,

insegnano

non può un bimbo imparare un saluto senza che tu non glielo abbia insegnato;

donna di carne non temere

sii forte;

perché la purezza con cui nasce un figlio

non può essere strappata dall’illusione del piacere,

tu partorisci vita no sesso

urla la tua verità e gioisci nell’amore che porta frutto;

donna che vegli

tu non temi,

t’hanno strappato come erba e giaci nella calda terra

rafforza le nostre vite donando coraggio

perché la donna pianta.

Guardati,

fai nascere, nutri, insegni, educhi, accogli,

tu donna la tua speranza,

la rinascita,

la luce,

non temere donna,

mi ripeto;

sii forte.

 

 

MADONNA DELLE GRAZIE

 

E la speranza sei Tu Maria

perché sei madre e donna

luce e grazia

ed immolarmi in te vorrei

senza alcuno velame,

con le mie mani vuote

ed i miei passi lenti;

rivestire la tua casa

di ciò che ora mi fai fare

donandoti un abito

senza che sappia cucire;

la mia misera persona

possa prendere forma e colore

glorificando in te

l’essere madre e donna.

 

12 commenti Aggiungi il tuo

  1. Paola ha detto:

    Bellissime parole per na fanciullezza passata..comolimenti per la cirrelazione dei temi

    "Mi piace"

  2. Luca ha detto:

    Una storia si racconta,devi saperla raccontare,se poi ti emoziona si genera poesia…bellissime,un grido soave.

    "Mi piace"

  3. Pietro ha detto:

    Il bello della poesia è nella forza delle parole: poche, ma incisive. Complimenti, Maria perché tu riesci a dar loro quella forza…

    "Mi piace"

  4. Sonia ha detto:

    Complimenti per le bellissime parole.

    "Mi piace"

  5. Tina ha detto:

    Tanta potenza espressiva quanto profondo e luminoso l’animo dell’autrice! Complimenti!

    "Mi piace"

  6. Restauro Fux ha detto:

    Bellissime parole..complimenti

    "Mi piace"

  7. Tiziana ha detto:

    Emozioni,brividi e amore; questo è ciò che trasmetti. Complimenti

    "Mi piace"

  8. Nicola ha detto:

    Bravissima Maria….. bellissime parole ormai sei a tutti gli effetti una poetessa .

    "Mi piace"

  9. Marie Rose ha detto:

    Bellissime parole!!!!

    "Mi piace"

  10. Sergio ha detto:

    Tocchi il cuore.

    "Mi piace"

  11. Antonio Raimondo ha detto:

    Quando la sensibilità supera il dolore
    Quando la sensibilità supera la fatica
    Quando la sensibilità supera la paura
    Quando la sensibilità incontra l’amore…
    … nascono le poesie di una donna sensibile… Maria

    "Mi piace"

  12. Restauro Fux ha detto:

    Complimenti..parole profonde che arrivano dove devono arrivare

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...