Silvana Stremiz

abuso-emotivo

SENZA DIREZIONE

Senza direzione

tra le ombre del buio

dove i colori si sono spenti

le stelle sono cadute dal cielo

e la speranza sembra annegata

in un presente senza domani.

 

Senza direzione

con le ossa ormai sporgenti

avvolte da quello strato sottile di pelle

sottile come la carta velina

che sembra incastrarsi tra un costola e l’altra

dando forma visibile al dolore

e a quel cibo non mangiato.

 

Senza direzione

con i dolori del cuore e della mente

che ti consumano attimo dopo attimo

ti tolgono il fiato

strappando dal petto il cuore

uccidendo il domani.

 

Ma…

se guardi oltre il buio di oggi

verso l’orizzonte

forse puoi ancora intravedere

l’infinto azzurro del cielo.

 

Se allunghi la mano

puoi trovare un amico

un abbraccio che Ti scaldi dentro

e la forza di ricominciare.

 

Forse il vento cesserà di soffiare o forse no

c’è sempre un forse nella nostra vita,

un’occasione,

un tempo ancora non perduto

per provare a cambiare.

 

 

MANCHESTER

 

L’aria si è fermata

osserva attonita tra il fumo acre

che come un manto pietoso

nasconde la strada.

 

Tutto cambia, tutto muta,

le urla di gioia

diventano grida disperate,

gli echi delle note

sibili di morte,

un sorriso

una smorfia di dolore.

 

Giace la vita sull’asfalto,

occhi sbarrati a cercare il cielo,

domande che si rincorrono

perché… perché?!

 

Il destino gioca la sua partita,

attinge a piene mani

dal furore e dalla follia,

non offre risposte,

non si ferma a guardare,

scivola via tra un sibilo e un boato,

incurante del dolore di chi rimane.

 

Così tutto resta fermo,

indecisione e rabbia,

la paura si fa strada

appiccicata al cuore dei sopravvissuti

mentre la speranza continua a lottare

perché domani nessun’altro debba respirare

il fumo acre della follia.

 

 

UDINE

 

Tiepolo osserva

dal Palazzo Patriarcale

il dolce respiro di Udine assopita,

mentre il Castello maestoso sorveglia

i giochi allegri delle Ninfe Undine .

 

Piazza San Giacomo saluta il primo sole,

riflessi dorati abbracciano l’acqua della sua fontana,

e dall’alto della maestosa colonna

sorride la Madonna con in braccio il suo Bambino.

 

Udine: madre di storie e leggende

che stringe al petto sogni e speranze,

cuore che pulsa di musica e poesia

dove l’aria è piacevole

generosa la terra

erede di un tempo più antico del nostro

un mondo a parte, una stella rara

pulsante di vita

seduta maestosa

tra il monte e il mare.

 

 

TROPPO BREVE È STATO IL TUO VOLO

 

Quando si spegne il canto di un poeta

il tramonto si tinge di nero

s’interrompe il volo di un Gabbiano

di sale si riempie il cuore

la nebbia avvolge la speranza.

 

La musica perde la sua nota più bella

il silenzio grida pietà

il freddo si fa più pungente

al sole manca il suo raggio più caldo.

 

Ed ora che il tramonto è sceso su di Te

al Friuli mancherà il suo grido più forte,

quella voce fuori dal coro

che faceva volare libera la speranza,

che insegnava la vita.

 

Resterà il calore dei tuoi versi

a cantare per noi, e di NOI nel mondo,

a farci sentire la tua presenza

nei lunghi giorni della tua assenza,

e la tua assenza sarà presenza

perché le tue parole non saranno mai state invano.

 

Troppo breve è stato il tuo volo

Troppo forte è stato il tuo canto per morire.

 

Mandi Pierluigi

 

(dedicata a Pierluigi Cappello)

 

 

Devo preparare il cuore

 

Devo preparare il cuore

al giorno del distacco

ti devo strappare lentamente

per non fermarne il respiro.

 

Ma le radici restano

e come la gramigna invadi

arrivi all’anima e di me possiedi la mente.

 

Come si fa strappare chi nel cuore

ha messo le radici?

Come si fa a preparare un cuore

che non vuole essere pronto?

 

Come si fa a lasciar andare chi è parte di te?

 

Mentre con le parole dico Addio

con il cuore dico resta.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...