Francesca Facoetti

LA VIOLENZA I lividi emozioni negate sensazioni attorcigliate dentro lo stomaco sotto la mano forte di un uomo       CRESCERE Diventare grande con la paura di un padre urli minacce il tanto temuto collegio tanta fatica per avermi, e poi il disprezzo verso una bimba perché femmina       PAF! Paf! Paf!…

Matteo Piergigli

31/08/2017   Dietro la porta un calendario appeso al gancio teso Muri orfani di intonaco scrostato spaiato Avvizziti mocassini in pelle primo fiore di vitello Fuori il gatto lappa irto il vetro e sul fuoco i pensieri borbottano ** Brian Park   E’ senza dimora fissa il cittadino americano in viso addormentato sulla sedia slogata…

Maria Cannito

UN SILENZIO DI BIMBA   Non sapeva cosa fosse; aveva freddo, solo freddo alle mani ma si accorse ch’erano divenute gelide ne avevano perso il colore, nell’intimo si abissò.   Doveva essere un luogo fanciullesco quel cavallo giallo fatto di ritorni pieni di racconti, invece scoprì il silenzio serrato nascosto. Scoprì che le mani non…

Antonio Abate

La Forza del Nodo       Quel nodo in gola, che toglie il respiro, che toglie il gusto del caffè, alla vita, è semplice parlare di cose non vissute, un po’ meno quando le vivi, la forza e la voglia di parlare si spegne. Quel nodo blocca il flusso della parola, ciò che potrebbe…

Antonella Brugiatelli

Fiori poveri Fiori poveri Calpestati recisi Tagliati presto Neppur degni d’attenzione Mai seminati Ma sbocciati nel prato tra le erbe infestanti Attirano solo sguardi noncuranti Che non si accorgono Dei colori delicati Delle forme perfette miniature di fiori pregiati Fiori poveri mai amati Fiori poveri mai donati Poveri fiori solo bruciati…. E tu Come un…

Marianna della Penna

“ DONNA” Hai le labbra rosse, di te profumo, senza più contorni , stringi la rosa d’inverno, cancelli i baci, della rossa Ardisia, prossima al caldo fiocco di neve . Colori il verde muschio, imminente al Presepe, porgi al polso, un rosso Nastro, per stringere la vita al giunco sottile, piegato a se stesso, arricci…

Marco Buggio

FUGGIRE ALTROVE Scopriti e rivestiti accanto a me nella dualità del vagito di un fiore, nudo agli occhi di un tentativo di vita e l’appassire di stenti.   Spicchi di resistenze al martellante perdersi in crepe di granelli di polvere, e ancora risvegliato aspettando il tornare della confusione. In fiale di anestetici paradossi di paradisi…

Patrizia Pierandrei

TRA  LE  FIAMME  DEL  ROGO Nel  suo letto  è  stata  incendiata, perché  forse non è stata  fedele per  le sue  colpe  crudeli, non è stata perdonata. Ma  col  suo strano  incubo, dal  sonno  risvegliata, per  fortuna  è stata  salvata! Per  la  mano ancora  bruciata, fino  al  viso  deturpata, riappaiono  le sue  sembianze, che  ci rivelano …

Rita Stanzione

La donna, a chi non l’ama   Non sanno che al velo hanno cucito voci e nascosto strazi, non sanno la pelle distesa per il respiro   Qual è, da dove soffia il vento amico? che spoglierà la donna nel mondo che l’ama -intera   Ho da dirti tante cose toccare germogli arrampicare mani, ho…

Diego Bello

Dov’è andata la notte?   E’ qui intorno il deserto nello spazio orizzonte. Cammino contro il sole che sale con un lato scoperto. Finalmente fa sera e la parte mi brucia, poggio l’altra al dormire. E il giorno risale, riprende nel deserto il cammino, scoperto su quel lato fa male. Ora è piaga e non…

Michele Veschi

Auspicabile un delitto?   Ora è troppo tardi, me lo ripeto da quando era già tardi. Sentire che il proprio aguzzino ti aveva accarezzato, Ti aveva promesso Ti aveva desiderato Ti aveva. Lui possedeva me e il mio contratto. Io? Me lo chiedo ancora, Ma oramai è troppo tardi.   Fedele e macchiata   Oggi mi…

Claudia Magnasco

L’insonne blu   Offerte le membra alla liquida notte, il sadico assillo del nonsenso mi sgranocchia il cervello coi suoi denti smaltati di scherno   Sotto il mio artico sudario non sento più i piedi e dimeno meningi dentro un famelico vuoto ondoso   La paura che il filo del sonno non voglia mai più…