Matteo Piergigli – Poesia Sez. A

350

l’inverno è arrivato

nel grande vuoto

essere uguali al nulla

specchiarsi bianco nel nero

*

351

disfatta di fiume

inarca la schiena

Regno nel Regno

sostanza inchioda

memoria di pelle

*

353

il ragazzo del caffè

delle palpebre sbattute

occhi come ciottoli

nella nebbia di parole

e l’amaro nel furgone

*

354

vuole che qualcosa succeda

tornerà la notte

il mondo è in agguato

quanto dura la notte

un passo per trovarsi

una carezza per rimanere estranei

camminano mano nella mano

*

355

è tutti i giorni

tutte le notti, non ci sarà

nessuno nella casetta

di cappuccetto rosso

solo un giocattolo rotto

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...