Matteo Piergigli – Poesia Sez. B

162

A luci spente, questa sera

la luna è difficile da sopportare.

Devi vivere il vuoto minuto

per minuto. Gli avanzi di cielo.

Le croci esposte per anni. Il Sangue

non asciuga vita natural durante.

*

186

Anna è stanca

di guardare giù

in balia del non ritorno

attende la pioggia

i fondi bucati della giacca

*

274

e il distacco Dio

lama ogni notte

sul cuscino rimanere

capillari, legamenti

cicatrici

*

279

resta a galla la croce

nella voce cose arrese

il buio guarda un per sempre

assente che brucia in branco

solco-voragine alla sorgente

*

90

(numero dei femminicidi in Italia al 25/11/2019)

fuori mano, “almeno parliamo

con calma”, “ha abboccato”

lontano da casa Ana Maria

arriva da dietro il parabrezza

“sto bene così, non mi sento sola”

Mario estrae il coltello

fende la stoffa una due tre

volte il polsino della giacca

si macchia

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...