Lei e le scarpe rosse di Marzia Astorino – Sezione D 2018

Sentiva i suoi pensieri scivolare via, insieme alle sue forze. Era inerme di fronte a ciò che era accaduto e che aveva provocato anche lei. Sì, doveva ammetterlo: l’aveva voluto quel momento, l’aveva cercato, quasi assaporato. La fine di tutto. E ora? Che sarebbe accaduto? Faceva fatica a pensare, a connettere, forse per colpa del…

Le chiavi di casa di Domenica Lupia – Sezione D 2018

Non so chi tu sia, non so se mai ti conoscerò, se mai ti incontrerò ma non importa. Voglio raccontarti una storia, la mia e, se potrai, tu raccontala, raccontala a tutti. So che la mia mente sta per svanire, mi rendo conto di quanto sempre più rari siano i momenti in cui riesco a…

Lunetta cara di Cristina Biolcati – Sezione D 2018

Fosse stata l’accidia il suo peccato più vero, allora forse le cose avrebbero trovato un senso. Invece era da sempre la superbia; quel naturale distacco dal mondo, nel vano tentativo di porsi come un essere “differente”, lontano dalle miserie dell’animo umano. Ma Lunetta, in fondo, questo il suo buffo nome, non era poi tanto diversa…

Elie di Andrea Ferazzoli – Sezione D 2018

“La prima volta che scappai di casa avevo sedici anni. E fu anche la volta del primo ceffone. Ero così stanca di nascondermi, di cercare scuse, di mentire”. Eccola, Elie, col passo dei suoi tacchi decisi sul marciapiede, con la sigaretta accesa tra le dita, col sorriso amaro tra i lineamenti marcati del volto. A…

L’angelo dagli occhi tristi di Raul Londra – Sezione D 2018

Vedo mia madre, nella penombra. Sta sulla porta. Ha aperto uno spiraglio per gettare un’occhiata dentro la stanza. Poi so che richiuderà l’uscio e tornerà di sotto, insieme a papà. I nostri sguardi s’incrociano per un istante, carichi di pensieri che le nostre labbra non riescono a pronunciare. “Va tutto bene?” chiedono i suoi occhi….

A occhi chiusi di Claudia Ruscitti – Sezione D 2018

Era giunta in anticipo. Le piaceva guardare, senza essere notata, la gente che passava davanti alle vetrine del Caffè Buratti, una vera icona per la città. La folla scorreva mai uguale, sullo stesso palcoscenico di ombre e luci … a occhi chiusi. Era poca, infatti, la distanza che la separava da quell’andirivieni eccitato, assorto, talvolta…

Le donne del borgo vecchio di Francesco Rubino – Sezione D 2018

La lingua ufficiale, in questa enclave chiamata “U Burgu”, per i non palermitani quartiere del- borgo vecchio- è quella siciliana. Molti degli abitanti parlano fluentemente solo questa mentre con molte difficoltà e con enormi quantità di errori quella italiana. Basterebbe questa semplice notazione per capire bene quale contesto culturale anima la vita di questo quartiere…

Il primo giorno di Dora Masi – Sezione D 2018

Oggi sarebbe stato il primo giorno, ma Valerio mi ha appena dato uno schiaffo e devo azzerare la conta. Non voleva farlo. Non è colpa sua, lo so. Me lo dice sempre, dopo. Mi mordo la lingua per il dolore misto a bruciore che infiamma la mia guancia: lì si è posata la sua mano…

Gocce di sara Marino – Sezione D 2018

Piove. Piove, lo sento dal ticchettio delle gocce sul davanzale. Lo vedo dalle miriadi di gocce che colpiscono il vetro e lentamente lo percorrono fino a scendere per terra. Osservo ogni goccia percorrere tutto il vetro, vibrare e poi piombare per terra, aumentando quella piccola pozza che si sta formando alla sua base. Che stupida,…

Fine turno di Francesca Compagno – Sezione D 2018

Da anni ormai il signor Giovanni soffriva di una brutta malattia che lo aveva costretto a un’invalidità permanente. Non più autosufficiente, si era affidato a diverse persone, e le cose fino ad allora non erano andate molto bene. Poi arrivò lei. Teresa era il classico angelo sceso in terra. Una donna minuta, esile, taciturna, di…

Ricomincio da me di Erica Brusco – Sezione D 2018

Questa è una storia che inizia come tante, la fiaba di una ragazza qualunque, semplice, che sognava tra le pagine dei libri, sul verso romantico di una poesia e di una canzone. Ed era carina; non certo una di quelle appariscenti, che amano farsi notare, ma aveva un sorriso che conquistava, un sorriso che lasciava…