Desiree Fabbretti – Sezione I 2018

Il volto della violenza, come essa sia capace di lasciare il segno sulla pelle e soprattutto come sia capace di distruggere psicologicamente una donna.

Eleonora Piergigli – sezione I 2018

La foto rappresenta il momento esatto che precede la violenza fisica e psicologica sulla donna, come si può notare nel suo viso prevale la paura, il terrore e l’angoscia che si prova poco prima di subire una violenza.

Maria Schiavoni – Sezione I 2018

La foto rappresenta la fragilità della donna di fronte alla violenza, come essa agisce sul piano psicologico rendendo la vittima incapace di difendersi preferendo la chiusura alla parola.

Martina Sperduto – Sezione I 2018

Rif. Fotografia di Martina Sperduto Descrizione: dipinto ad acrilico e pastelli su tela. Titolo; La mia faccia inconscia. Fotografia scattata con reflex compatta Nikon, applicata calza a rete sull’obbiettivo X creare un effetto ‘gabbia’.